Primavera nelle Marche: cosa fare a Pesaro e Urbino

Primavera a Pesaro e Urbino nelle Marche

Ammirare il principio della primavera nelle Marche è uno spettacolo mozzafiato: gemme che si schiudono, colori variopinti che esplodono tutt’intorno e temperature che si fanno più alte. La primavera investe completamente la provincia di Pesaro e Urbino, rendendola più fresca, giovane e partecipata.

Le Marche sono una regione attiva e la primavera è un periodo dell’anno perfetto per viverla a pieno. Dalla classica (ma mai scontata!) scampagnata, fino ad alcuni itinerari d’arte e cultura e alla degustazione di vini e cibo della tradizione, ecco 3 cose da fare in primavera nella provincia di Pesaro e Urbino:

1 – Pesaro e Urbino: Immergersi nella natura

Da Gabicce Mare a Senigallia, passando per Pesaro, Fano, Marotta e lungo tutta la costa, il mare Adriatico vi accoglierà con la sua bellezza e maestosità, per una passeggiata in riva godendo del bel tempo e dell’aria ottima per la salute, così come per approfittare degli eventi organizzati dai locali sul litorale in vista della stagione estiva. Su tutte, vale la pena di citare la splendida costa della frazione pesarese di Fiorenzuola di Focara. Se amate la montagna, il Monte Catria (al confine con l’Umbria), la Gola del Furlo a Fermignano e il Monte San Bartolo nel pesarese vi aspetteranno per il primo trekking primaverile! Se invece desiderate un luogo più intimo, andando verso l’interno e allontanandosi dalle coste, tra colline, fiumi e laghi avrete solo l’imbarazzo della scelta.

2 – Visitare siti d’arte e storia a Pesaro e Urbino

Le Marche possono contare su un inestimabile patrimonio archeologico, storico e artistico. L’itinerario perfetto per la stagione primaverile non risiede all’interno di musei e palazzi, bensì all’esterno. Vale la pena, grazie al tempo che offre giornate lunghe né troppo calde né troppo fredde, visitare alcuni borghi medievali come Mondavio e Gradara. Se invece è la romanità che cercate, basta andare a Fano, o meglio, Fanum Fortunae (come l’hanno battezzata gli antichi), per avere la possibilità di ripercorrere questo importante pezzo di storia, alla luce del sole. Urbino poi, vi accoglierà intatta, con la sua lunga tradizione rinascimentale a cielo aperto.

Casale Rossini a Pesaro

Casale Rossini è un casale con terreno a 6 km dal mare e dalle spiagge di Pesaro, la città di Gioacchino Rossini

Casale Colleverduccio a Pergola (PU)

Questo casale è situato nella splendida zona di Fonte Avellana, nel distretto del Monte Catria, comune di Pergola

Casale vista mare vicina a Fano, provincia di Pesaro Urbino

Piccolo casale vista mare a 14 km dalle spiagge di Fano, con giardino privato recintato e piccola piscina

3 – Sorseggiare del buon vino accompagnato da ottimo cibo

Amiamo ripeterlo, perché ne andiamo fieri: nelle Marche non mancano buon vino e ottimo cibo. Forte della lunga tradizione della mezzadria, antiche ricette tramandate fino ad oggi hanno fatto sì che le Marche potessero contare su prodotti freschi d’eccellenza per i piatti più famosi: imperdibili, soprattutto nel periodo pasquale, la Crescia di Pasqua e i cappelletti in brodo. Da assaggiare anche i salumi e i formaggi, specialmente il prosciutto di Carpegna e la casciotta di Urbino. E il vino? Sangiovese e Bianchello sono gli uvaggi per eccellenza: l’idea di un itinerario delle cantine della provincia non è niente male!

La primavera nelle Marche apre le porte a diverse opportunità di vivere le proprie giornate. Le Marche sono una regione ricca, che ha tanto da offrire e noi di Marche Country Homes siamo convinti che chi le visita se ne innamora (e, a volte, decide di restare!): provare per credere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *