Case rurali – gli intonaci

gli intonaci nelle case rurali

Le case rurali sono notoriamente  costruite con mattoni o con le pietre locali, formando dei muri decisamente mai ben rifiniti anzi spesso lasciati grezzi, o rustici.  Questi muri sono trattati con delle paste speciali per formare due strati principali: l’intonaco e la colletta.

intonaco casa rurale nelle marche

Ci sono molti nomi che indicano il primo strato di una parete di una casa colonica, tra questi il più comune è il rinzaffo  e l’ intonaco.

Tradizionalmente nelle Marche il  muratore  mescola la sabbia con la calce, questo risulta  essere ultimamente l’ impasto  più usato  nelle ristrutturazioni dei rustici  come alternativa più naturale rispetto al cemento;  la parete respira e  assieme agli ossidi o  al ferro, allo zinco o al piombo, possono scaturire  colorazioni più naturali e assolutamente adatte allo stile della casa rurale marchigiana.

Una volta formato l’impasto il  muratore, con una cazzuola,  lo preleverà  e gettandolo sulla parete con un morbido splaf , il suono è davvero caratteristico!,  e poi  lo spalmerà con movimenti circolari usando il fratazzo.

L’uso sapiente del fratazzo è davvero molto importante, usando lo stesso arnese l’impasto può andare ad intersecarsi tra le  pietre e i mattoni irregolari all’esterno o all’interno della casa, oppure verrà usato come base per la seconda fase.

E veniamo al secondo strato di intonaco che presenta diverse varianti, in quanto sia grezzo ( in seguito da tinteggiare) oppure pre colorato. Per questo si richiede abilità e materiali specifici.
Nelle Marche questo strato viene chiamato colletta, che deriva dalla parola colla in quanto il materiale usato è molto liquido e appiccicoso, appunto come la colla (glue). In altre regioni dell’Italia centrale è anche chiamato velo, (veil) come un velo infatti è molto fino.

case rurali - il blog di marche Country Homes

Case rurali nelle Marche, guarda la nostra selezione

Lo scopo è quello di applicare uno strato più rifinito rispetto all’intonaco grezzo. Questo secondo strato, come il primo, è formato da un misto di calce ( lime), o cemento, una sabbia molto fine e acqua, il tutto mescolato in una molto più fine consistenza che verrà applicata sulla parete con uno speciale arnese chiamato l’americana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *